Gastronomia

Qui di seguito alcune tra le principali ricette gastronomiche tipiche di Meda.

Frittelle di Mele
Ingredienti per 4/5 persone: 1 Kg. di mele; 4 cucchiai di farina bianca; 2 uova intere; 1 cucchiaio di zucchero un pizzico di sale; 6 cucchiai di latte; olio per friggere zucchero per spolverizzare Preparazione Dopo aver sbucciato le mele, eliminare il torsolo e ricavarne delle fettine molto sottili. In una terrina mescolare insieme le uova, la farina, lo zucchero, il latte e il sale. Amalgamare gli ingredienti fino a ottenere un composto liquido e omogeneo, quindi, aggiungere le mele. Lasciar riposare la pastella per circa 30 minuti. 9 Ricoprire un piatto con carta assorbente. Trascorso il tempo necessario, scaldare l’olio in una padella capiente e versarvi 3/4 cucchiate di pastella alla volta, avendo cura di farle dorare da entrambe le parti. Porle poi sulla carta assorbente per qualche istante e, infine, sistemarle su un vassoio e servirle ancora calde spolverizzate con lo zucchero.

Pasta e Faseu a la Milanesa (Pasta e fagioli alla milanese)
Ingredienti per 4 persone: 400 gr. di fagioli borlotti secchi; 200 gr. di pasta tipo Ditaloni; 80 gr. di burro; 100 gr. di cotenne; 1 carota media 1 gambo di sedano; 1 cipolla piccola; 30 gr. di salsa di pomodoro; sale e pepe q.b. Preparazione La sera precedente mettere i fagioli borlotti in ammollo con acqua fredda. Preparare un trito con la cipolla, la carota e il sedano. In una pentola con i bordi alti, sciogliere il burro e far soffriggere il battuto di verdure. Aggiungere poi la salsa di pomodoro, le cotenne, il sale e il pepe. Trascorsi 2/3 minuti, unire i fagioli con un litro e mezzo di acqua fredda. Lasciar cuocere a fuoco lento per circa due ore. A cottura ultimata, ridurre in poltiglia metà dei fagioli con un passaverdura. Unire il passato così ottenuto ai fagioli interi rimasti. Rimettere sul fuoco e aggiungere la pasta. Far cuocere per circa 10 minuti. Servire il piatto ben caldo con una spolverizzata di pepe.

Polenta Pastizzada (Polenta Pasticciata)
Ingredienti per 4 persone: 350 gr. di farina gialla; 200 gr. di salsiccia 100 gr. di carne di maiale macinata 100 gr. di burro; 20 gr. di funghi secchi 150 gr. di parmigiano grattugiato 1 cipolla piccola; 1 cucchiaio di salsa di pomodoro; sale e pepe q.b. Preparazione Mettete a bollire circa un litro di acqua salata in un paiolo. Quando l’acqua bolle versare la polenta a pioggia, lentamente, mescolando con un cucchiaio di legno per evitare che si formino grumi. Mescolare almeno per mezz’ora, fino a quando la polenta diventa piuttosto densa. A cottura ultimata, rovesciare la polenta su un largo vassoio, in modo che si raffreddi. Nel frattempo, mettere i funghi in acqua tiepida per 15 minuti. Dopo averli scolati, conservando l’acqua di ammollo, triturare la cipolla e soffriggerla in una padella capiente con il burro. Far rosolare la carne di maiale con il soffritto e aggiungere poi la salsiccia sminuzzata, i funghi e la salsa di pomodoro. Dopo pochi minuti, aggiustare di sale e pepe. Far cuocere per circa un’ora, a fuoco lento, versando di tanto in tanto l’acqua di ammollo dei funghi. A cottura ultimata, tagliare la polenta a fette piuttosto grosse e, in una pirofila, porre uno strato di polenta, uno di sugo e un cucchiaio abbondante di formaggio grattugiato. Comporre i diversi strati fino a esaurimento degli ingredienti, facendo attenzione di terminare con uno strato di polenta, ricoperta di fiocchi di burro e formaggio. Infine, infornate a 180° per circa 40 minuti. Servite la polenta pasticciata tagliate a fette.